background
logotype
image1 image2 image3

Risoluzione dei Sindaci Europei

14 febbraio 2014

Firmata oggi a Bruxelles, dai sindaci delle maggiori città europee, un'importante risoluzione per l'abitazione sociale in Europa

 

 

RISOLUZIONE PER L’ABITAZIONE SOCIALE IN EUROPA dei Sindaci delle città europee di:
AMSTERDAM, BARECELLONA, BERLINO, BRATISLAVIA, BRUXELLES, BUCAREST, BUDAPEST,
COPENHAGEN, DUBLINO, FRANCOFORTE, GRAZ, AMBURGO, CRACOVIA, LIPSIA, LISBONA,
LUBIANA, MILANO, MONACO, NANTES, PARIGI, PRAGA, RIGA, ROMA, TALLINN, L'AIA, TORINO,
VIENNA, VILNIUS, VARSAVIA E ZAGABRIA


Promuovere la conservazione e l’ulteriore espansione dell’edilizia sociale e sostenibile in Europa! La diversità dell'Europa e dei suoi comuni, delle città e delle regioni è una grande forza ed una delle ragioni della qualità speciale del modello sociale europeo. Ci sono diversi approcci per raggiungere la crescita e l'occupazione in un contesto sociale ed con modalità ecologicamente sostenibili. Nelle città, viviamo la diversità e sviluppiamo politiche di innovazione ed integrazione per il lavoro e il futuro dei nostri cittadini.
Garantire alloggi a prezzi accessibili è uno dei requisiti fondamentali per lo sviluppo di opportunità e talento. Questo il compito e la responsabilità delle politiche sociali dei comuni, delle regioni e degli Stati membri per garantire alta qualità della vita e alloggi a prezzi accessibili per tutti.
Come sindaci siamo consapevoli dell'importanza dello sviluppo urbano socialmente orientato.
Dobbiamo essere in grado di garantire una certa varietà nell’area del sociale, della cooperazione e dell’edilizia residenziale pubblica che spesso vanno oltre la semplice fornitura di alloggi, devono invece fornire anche importanti infrastrutture sociali.
L’offerta di abitazioni sociali deve quindi essere accessibile per ampi strati della popolazione anche in futuro. Rifiutiamo l'approccio di concentrarsi esclusivamente sui bassi redditi, perché questo porterebbe alla segregazione sociale. Siamo anche consapevoli del importanza del settore immobiliare, in particolare, delle politiche abitative sociali, che può essere un forte motore per la
crescita economica.
L'Unione europea e tutti i suoi membri devono quindi rispettare le responsabilità dei vari livelli politici, perché è indispensabile per gli Stati membri dell'UE e delle loro autorità regionali e locali possano determinare autonomamente i criteri di edilizia sociale in linea con il principio di sussidiarietà. Questo è l'unico modo per reagire alle esigenze locali e deve avvenire in modo flessibile. Lo sviluppo in alcune città europee, ha dimostrato che una rigorosa regolamentazione dei criteri di accesso all'edilizia sociale mette a rischio la disponibilità di alloggi per determinati gruppi di popolazione.
Chiediamo pertanto alla Commissione Europea di demandare la definizione di alloggio sociale e la decisione sul tipo di disposizione agli Stati membri e alle loro autorità regionali e locali.
In collegamento con i più importanti soggetti di rappresentanza come CECODHAS Housing Europe, la federazione dei gestori di edilizia residenziale pubblica cooperative e proprietà sociale, e lo IUT, l'unione internazionale degli inquilini.
Chiediamo inoltre l'esenzione dell’edilizia sociale dall'obbligo di notifica preventiva, adottata nel cosiddetto "pacchetto Almunia ".
Come sindaci delle città europee chiediamo di annullare la limitazione ai "cittadini svantaggiati o gruppi sociali più svantaggiati " dal pacchetto di aiuti di Stato per i servizi di interesse economico generale.
Eberhard Van der Laan/Amsterdam
Xavier Trias/Barcelona
Klaus Wowereit/Berlin
Milan Ftáčnik/Bratislava
Freddy Thielemans/Brussels
Sorin Oprescu/Bucharest
István Tarlós/Budapest
Frank Jensen/Copenhagen
Oisin Quinn/Dublin
Peter Feldmann/Frankfurt
Siegfried Nagl/Graz
Olaf Scholz/Hamburg
Jacek Majchrowski/Krakow
Burkhard Jung/Leipzig
António Luís Santos da Costa/Lisbon
Zoran Jankovic/Ljubljana
Giuliano Pisapia/Milan
Christian Ude/Munich
Patrick Rimbert/Nantes
Bertrand Delanoë/Paris
Tomas Hudecek/Prague
Nils Usakovs/Riga
Ignazio Marino/Rome
Edgar Savisaar/Tallinn
Jozias Johannes van Aartsen/The Hague
Piero Fassino/Turin
Michael Häupl/Vienna
Arturas Zuokas/Vilnius
Hanna Gronkiewicz-Waltz/Warsaw
Milan Bandić/Zagreb

2017  SICeT Pavia Lodi   globbersthemes joomla templates